Prodotti Tipici

Da gustare in inverno “La Polenta”

Da gustare in inverno “La Polenta”

La polenta è ottenuta dalla macinatura del mais (chicchi del granturco), una pianta erbacea della famiglia delle Graminacee che produce dei chicchi gialli, rossi o bruni, raccolti in grosse spighe che prendono il nome di pannocchie.

Macinata finemente, la farina di mais trova largo impiego nella produzione di polente: in base al tipo di macinatura si ottengono farine di diversa granulometria finale. Con la farina finemente macinata si ottiene una polenta più vellutata e cremosa, che necessita di una cottura di circa 30 minuti, invece con l’impiego di quella “bramata” (a grana grossa) si ottiene una polenta grezza e rugosa, che richiede un tempo di cottura doppio rispetto alla precedente.

La polenta è stata considerata per molto tempo il cibo dei poveri, poiché estremamente saziante e molto economica; oggi questi tempi sono molto lontani e la Polenta, spesso, ricopre solamente il ruolo di contorno sulle nostre ricche tavole. Tuttavia sono sempre in crescita coloro i quali la riscoprono come un alimento sano, ricco e interessante dal punto di vista nutrizionale.

La farina di mais è utilizzata anche per la preparazione di sformati, pane, tortillas, crêpes, pasta, dolci, impanature.

Ecco per voi un’idea per utilizzare al meglio la farina di mais in cucina per un piatto unico ricco e gustoso composto da ingredienti classici:

                                                  

Polenta con un sugo di salsiccia e spolverata di salsa di tartufo e funghi:

(ricetta per due persone)

In una pentola capiente portare ad ebollizione ½ litro di acqua salata, e versare a pioggia circa 125 grammi di farina, mescolando frequentemente per evitare che il composto si attacchi e formi i grumi.

Cuocere per il tempo richiesto fino al completo assorbimento dei liquidi (composto ben addensato)

Condire con sugo di salsiccia impiattare ed infine spolverare a crudo con la salsa di tartufo e funghi.

 

Buon appetito